Barbastella - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Barbastella.

Barbastella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Barbastella
Barbastella barbastellus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Vespertilioninae
Tribù Plecotini
Genere Barbastella
Gray, 1821
Sinonimi

Synotus

Specie

Vedi testo

Barbastella (Gray, 1821) è un genere di pipistrelli della famiglia dei Vespertilionidi.

Descrizione

Dimensioni

Al genere Barbastella appartengono pipistrelli di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 43 e 60 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 35 e 45 mm, la lunghezza della coda tra 40 e 55 mm e un peso fino a 10 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarie

Il cranio presenta un rostro esile con un distinta concavità sulla superficie dorsale e una scatola cranica lunga e arrotondata. La bolla timpanica è relativamente piccola. Gli incisivi superiori sono ben sviluppati, con la coppia interna più grande di quella esterna. Quelli inferiori sono tricuspidati.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 2 1 2 2 1 2 3
3 2 1 3 3 1 2 3
Totale: 34
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto

La pelliccia è lunga e soffice. Le parti dorsali variano dal marrone scuro al nerastro brizzolato mentre quelle ventrali possono essere più chiare o completamente marroni scure. Sono presenti due masse ghiandolari su ogni lato della superficie dorsale del muso, il quale è tronco e largo. Le narici si aprono insù e verso l'esterno, dietro un cuscinetto abbastanza pronunciato. Le orecchie sono larghe ma non allungate, rivolte in avanti, con un vistoso incavo sul margine esterno e unite sopra la fronte. Le narici si aprono verso l'alto e esternamente. Il trago è grande, triangolare e ricoperto di peli mentre l'antitrago è poco pronunciato. La punta della lunga coda si estende oltre l'ampio uropatagio. Il pollice è marcatamente corto. Il quinto dito della mano è più lungo del metacarpo e della prima falange sia del terzo che del quarto dito.

Distribuzione

Il genere è diffuso nell'Ecozona paleartica, dalla Penisola Iberica e Isole Canarie fino al Giappone.

Tassonomia

Il genere comprende 3 specie.[2]

Note

  1. ^ Novak, 1999.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Barbastella, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 9780801857898

Altri progetti

Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Barbastella
Listen to this article