Giuseppe Mascarini - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Giuseppe Mascarini.

Giuseppe Mascarini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Autoritratto
Autoritratto

Giuseppe Mascarini (Bologna, 17 novembre 1877Milano, 3 novembre 1954) è stato un pittore italiano.

Biografia

Interno
Interno
Lettrice
Lettrice
Interno
Interno

Di famiglia milanese, si iscrisse all'Accademia di Brera, che tuttavia abbandonò per proseguire autonomamente la sua preparazione pittorica[1]. Sposò nel 1914 la pittrice svizzera Elvezia Michel, familiare di Giovanni Giacometti e suo figlio Alberto.

Stile pittorico

Legato al naturalismo lombardo tardo-ottocentesco, si dedicò con soprattutto alle marine liguri, alle nature morte e allo studio della figura, con particolare attenzione agli aspetti affettivi del rapporto madre-figlio[1].

Principali esposizioni

Mascarini godette di un certo successo espositivo[1], che lo portò ad esporre in diverse occasioni alla Permanente di Milano, alla Esposizione Nazionale di Belle Arti del 1922 con Carlo Bazzi[2][3][4], alla I Quadriennale di Roma[5] e alle Biennali di Venezia del 1912[6] e del 1950[7].

Opere in musei e collezioni

Opere di Mascarini figurano in diverse collezioni pubbliche e private milanesi. La Galleria d'arte moderna possiede quattro dipinti: Violetta e Nonna e nipotina, acquistati in occasione delle mostre sociali autunnali della Permanente nel 1918 e 1935, un Ritratto del signor Carlo Canali, donato dalla vedova nel 1920 e un Ritratto della signora Maria Luisa Grubicy, lasciato in eredità da Alberto Grubicy, fratello di Vittore[8]. Nelle raccolte d'arte dell'Ospedale Maggiore sono presenti quattro suoi ritratti di benefattori (Camillo Crespi, Giovanna Gargantini dal Verme, Lorenzo Brera e Luisa Vacchelli Rocco)[9][10]. Nel 1955 un suo dipinto (Interno) fu acquistato per le collezioni d'arte della Fondazione Cariplo[4][11].

Un suo dipinto si trova nelle collezioni civiche del Comune di Rho[12].

Note

  1. ^ a b c Giuseppe Mascarini, su http://www.edixxon.com/. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  2. ^ Schedatura dei cataloghi delle mostre e dei cataloghi attinenti (PDF), su http://www.lapermanente.it/. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  3. ^ Luciano Caramel e Carlo Pirovano, Galleria d'arte moderna. Opere del Novecento, Electa, 1974, pp. 46-47.
  4. ^ a b Paola Zatti, Interno, su http://www.edixxon.com/. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  5. ^ Giuseppe Mascarini, su http://www.quadriennalediroma.org/. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  6. ^ Ugo Ojetti, La decima esposizione d'arte a Venezia - 1912, Istituto italiano d'arti grafiche, 1912, p. 24.
  7. ^ XXV Biennale di Venezia, Alfieri, 1950, p. 86.
  8. ^ Luciano Caramel e Carlo Pirovano, Galleria d'arte moderna. Opere del Novecento, Electa, 1974, pp. 46-47, tavv. 750-753.
  9. ^ Mascarini Giuseppe, su http://www.lombardiabeniculturali.it/. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  10. ^ Maria Teresa Fiorio, Ospedale Maggiore/Ca' Granda, Ritratti moderni, Electa, 1987, pp. 30, 35, 47, 63, 158, 165, 182, 210.
  11. ^ Elena Lissoni, Mascarini Giuseppe, Interno, su http://www.artgate-cariplo.it/. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  12. ^ Ritratto della marchesina Maria Cornaggia Medici, su http://www.lombardiabeniculturali.it/. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  • Sito personale, su giuseppemascarini.it. URL consultato il 3 giugno 2007 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2007).
Controllo di autoritàVIAF (EN2828147786754168220004 · LCCN (ENno2017072902 · GND (DE1116979969 · WorldCat Identities (ENlccn-no2017072902
Portale Biografie Portale Pittura
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Giuseppe Mascarini
Listen to this article