Istituzioni di Paolo - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Istituzioni di Paolo.

Istituzioni di Paolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce sugli argomenti diritto romano e saggistica è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.
Istituzioni
Titolo originaleInstitutiones
AutoreGiulio Paolo
1ª ed. originaleIII secolo
Generemanuale
Sottogenerediritto
Lingua originalelatino

Le Istituzioni (in latino: Institutiones) sono un manuale di diritto civile romano in due libri, scritto dal giureconsulto Paolo nel III secolo d.C.

I soli quattro frammenti superstiti (di cui tre contenuti nel Digesto e un quarto tramandato da Boezio), concernenti il possesso, le servitù prediali, le obbligazioni e le doti, sono stati raccolti dal romanista tedesco Otto Lenel nella sua Palingenesia iuris civilis, dove ha tentato di ricostruire le opere dei giuristi romani.

Le Istituzioni di Paolo constano di 2 libri, così come il manuale istituzionale di Ulpiano, mentre le Istituzioni di Gaio e quelle di Giustiniano sono in 4 libri; anche l'ordine delle materie sembra alquanto diverso: in particolare, la dote è trattata da Paolo dopo le obbligazioni.

Bibliografia

  • Iulius Paulus, Institutionum libri II, in Otto Lenel (a cura di), Palingenesia iuris civilis. Iuris consultorum reliquiae quae Iustiniani Digestis continentur ceteraque iuris prudentiae civilis fragmenta minora secundum auctores et libros, vol. 1, Lipsiae, ex officina Bernhardi Tauchnitz, 1889, col. 1114.
Portale Antica Roma Portale Diritto
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Istituzioni di Paolo
Listen to this article