For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Louis Boullogne II.

Louis Boullogne II

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ritratto di Louis Boullogne II eseguito da Gilles Allou
Ritratto di Louis Boullogne II eseguito da Gilles Allou

Louis (de) Boullogne II, o Boullongne o Boulogne, detto le jeune (il giovane) (Parigi, 9 novembre 1654Parigi, 21 novembre 1733), è stato un pittore, incisore e disegnatore francese, vincitore del Prix de Rome e direttore dell'Académie royale de peinture et de sculpture.

Biografia

La Terra (1698)
La Terra (1698)

Figlio di Louis Boullogne e fratello di Bon, Geneviève e Madeleine, studiò inizialmente alla scuola del padre[1][2] e in seguito presso Charles Errard[1]. Nel 1672 vinse il Prix de Rome e l'anno successivo studiò presso l'Accademia di Francia a Roma[2][3]. Dal 1675 al 1680, sempre a Roma, eseguì alcune copie di opere di Raffaello, tra cui la Scuola di Atene e la Disputa del Sacramento, che servirono da cartone per gli arazzi della Manifattura dei Gobelins[1]. Durante il suo soggiorno romano, visitò, a spese del re di Francia, la Lombardia e Venezia[1]. Ritornato in patria nel 1680, lavorò[1], assieme a suo fratello Bon[4], a Versailles alla decorazione dei piccoli appartamenti del re e della regina[1] e del Grande Trianon[1][2] fino al 1715[1]. Nel 1694 divenne docente presso l'Académie royale de peinture et de sculpture e nel 1722 ne divenne il direttore[1]. Nel 1707 fu a Rambouillet[1] e poi a Fontainebleau[1][2], Marly, Meudon[1], sempre al servizio del re[4], e di nuovo a Parigi[1]. A partire dal 1715 si dedicò quasi esclusivamente al suo lavoro presso l'Académie royale de peinture et de sculpture[1]. Nel 1724 fu nominato primo pittore del re ed elevato al rango della nobiltà[2][4]. Fu inoltre insignito con l'Ordine di San Michele da re Luigi XIV[2][5].

Louis Boullogne dipinse principalmente soggetti allegorici, storici, mitologici e cristiano-religiosi con uno stile che presenta reminiscenze di Federico Barocci e Nicolas Poussin, di cui può essere considerato un seguace[1]. Mentre le sue opere di soggetto religioso hanno un'ispirazione sostanzialmente classica di derivazione bolognese, quelle di soggetto mitologico presentano un'anticipazione del rococò[4].

Furono suoi allievi Jacques François Courtin, Nicolas Delobel e Louis Galloche[1].

Alcune Opere

Note

Bibliografia

Altri progetti

Controllo di autoritàVIAF (EN64276485 · ISNI (EN0000 0001 1877 1266 · BAV 495/200811 · CERL cnp00583659 · Europeana agent/base/25787 · ULAN (EN500009719 · LCCN (ENnr88003864 · GND (DE124986269 · BNE (ESXX1037418 (data) · BNF (FRcb120032806 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr88003864
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Louis Boullogne II
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.