cover image

Paternò (AFI: /paterˈnɔ/[3], Patirnò in siciliano) è un comune italiano di 44 829 abitanti[1] della città metropolitana di Catania in Sicilia.

Quick facts: Paternò comune, Localizzazione, Stato, Region...
Paternò
comune
Paternò – Veduta
Localizzazione
Stato Italia
Regione Sicilia
Città metropolitana Catania
Amministrazione
SindacoAntonino Naso (liste civiche) dall'11-6-2017
Territorio
Coordinate37°34′N 14°54′E
Altitudine225 m s.l.m.
Superficie144,68 km²
Abitanti44 829[1] (30-6-2022)
Densità309,85 ab./km²
FrazioniSferro
Comuni confinantiBelpasso, Biancavilla, Catenanuova (EN), Castel di Judica, Centuripe (EN), Ragalna, Ramacca, Santa Maria di Licodia
Altre informazioni
Cod. postale95047
Prefisso095
Fuso orarioUTC+1
Codice ISTAT087033
Cod. catastaleG371
TargaCT
Cl. sismicazona 2 (sismicità media)[2]
Nome abitantipaternesi, patornesi, paturnisi in siciliano.
PatronoSanta Barbara
San Vincenzo martire (Compatrono)
Giorno festivo4 dicembre (Santa Barbara)
22 gennaio (San Vincenzo)
Cartografia
Paternò
Paternò – Mappa
Posizione del comune di Paternò nella città metropolitana di Catania.
Sito istituzionale
Close

Situata nella parte orientale dell'isola, più precisamente nel lato sudoccidentale a ridosso del vulcano Etna, dista 18,4 km da Catania, capoluogo di provincia[4], e 183,7 km da Palermo, capoluogo di regione.[4]

Fondata presumibilmente in epoca antica su un sito dove fino al II secolo a.C. sorgeva l'antico villaggio siculo di Hybla Gereatis, nel corso della sua storia seguì le vicissitudini della Sicilia. Nel 1072, divenne uno Stato feudale di rango comitale con il conte normanno Ruggero I di Sicilia. In epoca aragonese fece parte della Camera Reginale - salvo il periodo in cui fu nuovamente contea degli Alagona (1365-1396) - per poi diventare dominio feudale della famiglia Moncada, con i quali fu elevata a principato nel 1565, e di cui ebbero il dominio fino al 1812, con l'abolizione del feudalesimo nel Regno di Sicilia.

Oops something went wrong: