Prestito linguistico

elemento linguistico che passa da una lingua all'altra / Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Si definisce prestito linguistico, o semplicemente prestito, una parola, una struttura sintattica, un morfema o un fonema che entra a far parte del patrimonio di una determinata lingua e proviene da una comunità di lingua diversa, in seguito al contatto tra culture diverse. Con la stesso termine s'intende anche il fenomeno di adozione della parola straniera.[1]

Un sinonimo è forestierismo, altri possono essere esotismo e barbarismo (quest'ultimo include un giudizio negativo).[2]