For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Prodotto minimo funzionante.

Prodotto minimo funzionante

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce sull'argomento aziende è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.
Questa voce o sezione sull'argomento aziende è stata parzialmente tradotta dalla lingua inglese. Puoi contribuire terminando la traduzione o usando altre fonti. Non usare programmi di traduzione automatica. Usa ((Tradotto da)) quando hai terminato. Se nella pagina di modifica trovi del testo nascosto, controlla che sia aggiornato servendoti dei collegamenti «in altre lingue» in fondo alla colonna di sinistra. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.
Questa voce o sezione sull'argomento aziende non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull'uso delle fonti. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.

Il prodotto minimo funzionante (in inglese minimum viable product, in acronimo MVP) è la versione di un prodotto con caratteristiche appena sufficienti per essere utilizzabile dai primi clienti, i quali possono quindi fornire feedback per lo sviluppo futuro del prodotto stesso.[1][2]

Nello sviluppo di un prodotto innovativo, il prodotto minimo funzionante è il prodotto con il più alto ritorno sugli investimenti rispetto al rischio. Il termine è stato coniato e definito da Frank Robinson, e reso popolare da Steve Blank e Eric Ries. Il metodo prevede l'interazione con il mercato fin dalla fase di idea al fine di validare il binomio problema/cliente prima di realizzare una qualsiasi forma di prototipo; con la validazione iniziale (possibile ad esempio attraverso il metodo della javelin board) è possibile seguire un processo strutturato per arrivare velocemente, e a bassissimo costo, al primo obiettivo della validazione o invalidazione delle ipotesi.

È una strategia mirata ad evitare di costruire prodotti che i clienti non vogliono, che cerca di massimizzare le informazioni apprese sul cliente per ogni euro speso. Un MVP non è, quindi, un prodotto minimo, ma una strategia ed un processo diretto verso la realizzazione e vendita di un prodotto per determinati clienti. È un processo iterativo di generazione di idee, prototipazione, presentazione, raccolta dati, analisi ed apprendimento.

Il prodotto minimo funzionante è inoltre considerato come il fondamento basilare del metodo lean startup, di cui Eric Ries e Steve Blank sono considerati tra i più esperti, nonché pionieri del movimento lean.

Scopi

  • Essere in grado di testare delle ipotesi di prodotto con risorse minime.
  • Accelerare il processo di apprendimento sulle dinamiche del proprio mercato.
  • Ridurre le ore di tempo inutilizzate per ingegnerizzazione.
  • Dare un prodotto agli early adopter il prima possibile.

Requisiti

I risultati forniti da un test di un prodotto minimo funzionante possono indicare che il prodotto non dovrebbe essere costruito, perciò è stato un test reale.

Note

  1. ^ (EN) What is a Minimum Viable Product (MVP)? - Definition from Techopedia, su techopedia.com. URL consultato il 20 novembre 2020.
  2. ^ Valentina Lenarduzzi e Davide Taibi, MVP Explained: A Systematic Mapping Study on the Definitions of Minimal Viable Product, in 42nd Euromicro Conference on Software Engineering and Advanced Applications (SEAA). Cyprus., DOI:10.1109/SEAA.2016.56.
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Prodotto minimo funzionante
Listen to this article

This browser is not supported by Wikiwand :(
Wikiwand requires a browser with modern capabilities in order to provide you with the best reading experience.
Please download and use one of the following browsers:

This article was just edited, click to reload
This article has been deleted on Wikipedia (Why?)

Back to homepage

Please click Add in the dialog above
Please click Allow in the top-left corner,
then click Install Now in the dialog
Please click Open in the download dialog,
then click Install
Please click the "Downloads" icon in the Safari toolbar, open the first download in the list,
then click Install
{{::$root.activation.text}}

Install Wikiwand

Install on Chrome Install on Firefox
Don't forget to rate us

Tell your friends about Wikiwand!

Gmail Facebook Twitter Link

Enjoying Wikiwand?

Tell your friends and spread the love:
Share on Gmail Share on Facebook Share on Twitter Share on Buffer

Our magic isn't perfect

You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo.

This photo is visually disturbing This photo is not a good choice

Thank you for helping!


Your input will affect cover photo selection, along with input from other users.