Trello - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Trello.

Trello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Trello
software
GenereSoftware applicativo di gruppo
SviluppatoreAtlassian[1]
Data prima versione13 settembre 2011
Ultima versione2019.11.1.13023 (Android) (10 ottobre 2019[2])
Sistema operativomacOS
Microsoft Windows
iOS
Android
Licenza(licenza non libera)
LinguaMultilingua
Sito webtrello.com/

Trello è un software gestionale in stile Kanban basato sul web.[3] Originariamente prodotto da Fog Creek Software nel 2011, è stato trasferito ad una società separata nel 2014,[4][5] per essere successivamente venduto ad Atlassian nel gennaio 2017.[6] La società ha sede a New York.[7]

Storia

Trello fu annunciato durante un evento TechCrunch dal fondatore di Fog Creek Joel Spolsky.[8] La rivista Wired descrisse l'applicazione nel settembre 2011 come una delle "7 startup più belle di cui non hai ancora sentito parlare".[9] Lifehacker ha affermato che "rende la collaborazione di progetto semplice e divertente".[10]

Nel 2014, ha raccolto 10,3 milioni di dollari in finanziamenti da Index Ventures e Spark Capital.[11]

Nel maggio 2016, Trello ha affermato di avere oltre 1,1 milioni di utenti attivi giornalieri e 14 milioni di registrazioni totali.[12]

Il 9 gennaio 2017, Atlassian ha annunciato l'intenzione di acquisire Trello per $ 425 milioni. La transazione è stata effettuata con $ 360 milioni in contanti, mentre i restanti $ 65 milioni sono stati effettuati con azioni e opzioni. Trello aveva precedentemente venduto il 22% delle sue azioni ad altri investitori, mentre la maggioranza rimanente era detenuta dai fondatori Michael Pryor e Joel Spolsky al momento dell'acquisizione.[13][14]

Nel dicembre 2018 Trello ha annunciato l'acquisizione di Butler, società sviluppatrice di un Power-Up per l'automazione delle attività all'interno di una scheda Trello.[15]

Al marzo 2019, Trello è adottato da oltre 35 milioni di utenti.[16]

Utilizzo

Gli utenti possono creare le loro schede attività con più colonne e scambiare le attività tra di loro. In genere le colonne sono organizzate in stati dell'attività: Da fare, In corso, Fatto. Il software è utilizzabile per uso personale e aziendale. Ha una varietà di possibilità di impiego, come la gestione immobiliare, la gestione di progetti software, i bollettini scolastici, la pianificazione delle lezioni, la contabilità, il web design, i giochi e la gestione di casi legali.[17] Una ricca API e la funzionalità di posta elettronica consentono l'integrazione con i sistemi aziendali o con servizi di integrazione basati su cloud come IFTTT e Zapier.

Architettura

Secondo un post sul blog di Fog Creek del gennaio 2012, il client era un web layer estremamente compatto che scaricava l'applicazione principale, scritta in CoffeeScript e compilata in JavaScript minificato, utilizzando Backbone.js,[18] HTML5 .pushState() e il linguaggio di template Mustache.[19] Il lato server è stato creato sulla base di MongoDB, Node.js e una versione modificata di Socket.io.

Critica

Il 26 gennaio 2017, PC Magazine ha dato a Trello un 3,5/5, definendolo "flessibile" e dicendo che "puoi diventare piuttosto creativo", pur rilevando che "potrebbe essere necessaria una sperimentazione per capire come utilizzarlo al meglio per il tuo team e come gestire il carico di lavoro".[20]

Note

  1. ^ (EN) Jonathan Vanian, Dropbox Wants to Soar Beyond Cloud Storage and Help Put People on Mars. But First: It’s Releasing a Desktop App, 25 settembre 2019. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  2. ^ (EN) Trello — Organize anything with anyone, anywhere! APKs, su APKMirror. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  3. ^ (EN) Kyle Wiggers, Trello limits teams on free tier to 10 boards, rolls out Enterprise automations and admin controls, in VentureBeat, 19 marzo 2019. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  4. ^ (EN) Michael Pryor, A Special Announcement: Trello Is Now Part Of Trello, Inc., in Trello News, 24 luglio 2014. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  5. ^ (EN) Nate Drake, Trello review, in TechRadar, Future US Inc, 1º dicembre 2018. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  6. ^ (EN) Michael Pryor, Trello Is Being Acquired By Atlassian, in Trello News, 9 gennaio 2017. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  7. ^ (EN) Tanya Prive, 10 Hot Startups In NYC, in Forbes, 23 marzo 2016. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  8. ^ (EN) Leena Rao, Joel Spolsky’s Trello Is A Simple Workflow And List Manager For Groups, in TechCrunch, Verizon Media, 14 settembre 2011. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  9. ^ (EN) Ryan Singel e Mike Isaac, The 7 Coolest Startups You Haven't Heard of Yet, in Wired, 15 settembre 2011. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  10. ^ (EN) Adam Pash, Trello Makes Project Collaboration Simple and Kind of Enjoyable, in Lifehacker, G/O Media Inc., 13 settembre 2011. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  11. ^ (EN) Deborah Gage, Digital Whiteboard Trello Spins Out of Fog Creek With $10.3M, in The Wall Street Journal, 24 luglio 2014. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  12. ^ (EN) Alex Konrad, Trello Get Serious About Big Businesses As It Passes 1.1 Million Daily Users And Triples Sales, in Forbes, 23 maggio 2016. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  13. ^ (EN) Frederic Lardinois, Atlassian acquires Trello for $425M, in TechCrunch, Verizon Media, 9 gennaio 2017. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  14. ^ (EN) Anthony Noto, Productivity app Trello sold for $425 million, in New York Business Journal, 9 gennaio 2017. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  15. ^ (EN) Ron Miller, Trello acquires Butler to add power of automation, in TechCrunch, Verizon Media, 10 dicembre 2018. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  16. ^ (EN) Nikki Ekstein, Using Trello to Plan Your Next Vacation (Really), in Bloomberg, 14 marzo 2019. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  17. ^ (EN) Daniel Root, Trello Dojo, su leanpub.com, 9 febbraio 2014. URL consultato il 18 ottobre 2019.
  18. ^ Trello, su backbonejs.org.
  19. ^ (EN) Brett Kiefer, The Trello Tech Stack, su blog.fogcreek.com, 19 gennaio 2012. URL consultato il 18 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2018).
  20. ^ (EN) Jill Duffy, Trello, in PCMag.com, 26 gennaio 2017. URL consultato il 18 ottobre 2019.

Voci correlate

Altri progetti

Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Trello
Listen to this article