Licenza di software libero

una licenza che, applicata ad un software, lo definisce software libero / Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Una licenza di software libero è una licenza libera, un testo legale caratterizzato da un aspetto contrattuale o para-contrattuale, che si applica ad un software per garantirne la libertà d'utilizzo, di studio, di modifica e di condivisione, ovvero per renderlo software libero.[1][2]

La nascita del concetto di licenza applicata ad un software per renderlo libero combacia in parte con la nascita di GNU, il primo sistema operativo completamente libero ideato da Richard Stallman nel 1983.[3] Tutt'oggi il progetto GNU e la Free Software Foundation patrocinano attivamente il software distribuito sotto licenze libere e, in generale, la libertà digitale degli utenti.[4][5]

La GNU General Public License, la licenza Apache e la licenza MIT sono alcune fra le licenze libere più adottate.[2][6][7][8][9]