Lingua armena

lingua indoeuropea / Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

La lingua armena o armeno (nome nativo: հայերեն լեզու, [hɑjɛɹɛn lɛzu], hayeren lezow, comunemente detto hayeren) è una lingua indoeuropea parlata nella regione del Caucaso (in particolare nella Repubblica Armena) e in vari stati del mondo, a seguito della diaspora armena.

Quick facts: Armeno Հայերեն (Hayeren), Parlato in, Regioni...
Armeno
Հայերեն (Hayeren)
Parlato in Armenia
 Azerbaigian
 Cipro
 Ungheria
 Iraq
 Polonia
 Romania
 Ucraina
 Georgia
 Stati Uniti (California)
 Libano
 Turchia
RegioniCaucaso, Medio Oriente e in tutto il mondo[1]
Locutori
Totale5-7 milioni (Ethnologue, 2018)
Classifica99
Altre informazioni
Scritturaalfabeto armeno
braille armeno
TipoSOV
Tassonomia
FilogenesiLingue indoeuropee
 Armeno
Statuto ufficiale
Ufficiale in Armenia
Minoritaria
riconosciuta in
 Cipro
 Ungheria
 Iraq
 Polonia
 Romania
 Ucraina
Semi-ufficiale o ufficiale de facto:
 Georgia (Samtskhe-Javakheti)
 Libano
 Turchia
California
Regolato daAccademia nazionale delle scienze della Repubblica d'Armenia (Հայաստանի Հանրապետության գիտությունների ազգային ակադեմիա)
Codici di classificazione
ISO 639-1hy
ISO 639-2arm/B, hye/T
ISO 639-3hye (EN)
ISO 639-5hyx
Glottologarme1241 (EN) e nucl1235 (EN)
Linguasphere57-AAA-a
Estratto in lingua
Dichiarazione universale dei diritti umani, art. 1
Բոլոր մարդիկ ծնվում են ազատ ու հավասար իրենց արժանապատվությամբ ու իրավունքներով: Նրանք ունեն բանականություն ու խիղծ ֊ միմյանց պետք է եղբայրաբար վերաբերվեն
Traslitterazione
Bolor mardik çnvowm jen azat ow havasar irenc' aržanapatvowt'yamb ow iravownk'nerov. Nrank' ownen banakanowt'yown ow xiġç, mimyanc' petk' ē eġbayrabar veraberven.

Distribuzione dell'armeno nelle zone dove è la lingua prevalente
Close

Nel 2018, secondo Ethnologue, l'armeno è parlato da 5-7 milioni di parlanti totali.

La letteratura armena incominciò a svilupparsi a partire dal V secolo, quando Mesrop Mashtots creò l'alfabeto armeno. La lingua scritta di quel tempo, il cosiddetto armeno classico, noto come grabar, rimase la lingua della letteratura (pur con significativi cambiamenti) fino al XIX secolo. Nel corso dei secoli, infatti, la lingua parlata si evolse indipendentemente rispetto a quella scritta.

L'armeno è di grande interesse per i linguisti a causa della sua singolare evoluzione fonologica dal protoindoeuropeo.