Strategie Oblique - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Strategie Oblique.

Strategie Oblique

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Strategie Oblique (titolo originale Oblique Strategies, Over One Hundred Worthwhile Dilemmas) è un mazzo di carte di circa 7x9 cm contenute in una piccola scatola nera, create da Brian Eno e dall'artista britannico Peter Schmidt. Pubblicate per la prima volta nel 1975, sono state più volte ristampate[1].

Funzionamento

Le carte, nere su un lato bianche sull'altro, propongono oscuri e criptici aforismi, volti ad aiutare il musicista e chiunque svolga lavori creativi a rompere i blocchi mentali favorendo il pensiero laterale. "Il sistema delle oblique strategies" - scrive Riccardo Bertoncelli "tempera eventuali ambizioni, stringe la «cintura di castità» per un doveroso confronto con l'alea quotidiana"[2].

Impatto culturale

Le Oblique strategies vennero usate nella produzione di molti artisti musicali legati all'attività di Eno come produttore (Talking Heads, David Bowie, Devo, Coldplay)[3]. Le carte compaiono anche nel film Slacker, di cui costituiscono una chiave di lettura[4]. In Italia Giulio Mozzi ne propone l'uso agli scrittori "per aiutare l'immaginazione nei momenti di intasamento"[5].

Note

  1. ^ Oblique Strategies, su worldcat.com.
  2. ^ Riccardo Bertoncelli, La musica pop: istruzioni per l'uso e guida ai suoi segreti, Milano, Lampi di stampa, 2005, p. 77. (1ª ed. Roma, Arcana, 1978)
  3. ^ (EN) David McNamee, Hey, what's that sound: Oblique Strategies, The Guardian, 7 settembre 2009.
  4. ^ (EN) Ron Rosenbaum, Slacker’s Oblique Strategy, The New York Observer, 13 agosto 2001.
  5. ^ Giulio Mozzi, Lezioni di scrittura: invenzione, imitazione, racconto, Ravenna, Fernandel, 2001, p. 84.
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Strategie Oblique
Listen to this article