Mariano Asaro (Castellammare del Golfo, 11 maggio 1950) è un mafioso italiano. Inserito nell'elenco dei trenta latitanti più pericolosi d'Italia e arrestato il 18 aprile 1997[1] dopo una lunga ricerca[2], era soprannominato "l'americano"[3] per il suo presunto ruolo di collegamento con Cosa nostra statunitense[4].

Oops something went wrong: