Il giorno più corto - Wikiwand
For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for Il giorno più corto.

Il giorno più corto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa voce sull'argomento film commedia è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.
Il giorno più corto
Raimondo Vianello e Virna Lisi
Titolo originaleIl giorno più corto
Paese di produzioneItalia
Anno1963
Durata91 min
Dati tecniciB/N
Generecommedia
RegiaSergio Corbucci
SoggettoSandro Continenza
SceneggiaturaGiorgio Arlorio, Giovanni Grimaldi, Bruno Corbucci
ProduttoreGoffredo Lombardo
Casa di produzioneTitanus
Distribuzione in italianoTitanus
FotografiaEnzo Barboni
MontaggioRuggero Mastroianni
MusichePiero Piccioni
ScenografiaCarlo Simi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il giorno più corto è un film del 1963, diretto dal regista Sergio Corbucci. Il film è la parodia di Il giorno più lungo uscito l'anno precedente, dedicato allo sbarco in Normandia; il film italiano si riferisce però alla prima guerra mondiale.

Trama

Il venditore ambulante siciliano Francesco Coppola, imparentato con un capo mafioso siciliano, in punto di morte riceve da quest'ultimo in eredità il figlio Franco Lo Grugno, inetto e pasticcione, col quale inizia una serie di rocambolesche avventure nella speranza di raggranellare qualche spicciolo per mangiare.

I due alla fine si arruolano per errore nel Regio Esercito alla scoppio della grande guerra mentre si spacciano per soldati al fine di godere dei pacchi regalo dati a coloro che partono per il fronte. Dopo varie vicissitudini e momenti di tensione, i due riusciranno a far sì che i loro commilitoni sconfiggano il nemico, facendo esplodere per puro caso un cannone da 420 mm degli austriaci. I due, scambiati per austriaci, finiscono anche sotto processo di corte marziale (difesi da uno strampalato avvocato che chiede per loro la fucilazione così da consacrarli definitivamente come eroi), ma vengono infine assolti perché non riconosciuti traditori, ma anzi, involontariamente di aiuto alla causa patriottica.

Produzione

  • Per il film furono scritturati 88 attori (44+44, contro i 42 del film Il giorno più lungo) tra piccole e piccolissime parti. Tutti accettarono di partecipare al film a titolo gratuito, per scongiurare il fallimento della Titanus.[1]
  • La partecipazione di Totò al film fu dovuta al fatto che l'attore stava girando Il monaco di Monza in uno studio vicino: già vestito da frate, si pensò di mettergli in testa un cappello col piumetto e trasformarlo così in frate bersagliere.[1]
  • Gli esterni del film vennero girati presso la località di Manziana.

Note

  1. ^ a b Il giorno più corto di Sergio Corbucci, su liberolibro.it. URL consultato il 18-03-2012.

Altri progetti

Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema
{{bottomLinkPreText}} {{bottomLinkText}}
Il giorno più corto
Listen to this article