cover image

Calabria

regione italiana a statuto ordinario / Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Caro Wikiwand AI, Facciamo breve rispondendo semplicemente a queste domande chiave:

Puoi elencare i principali fatti e statistiche su Calabria?

Riassumi questo articolo per un bambino di 10 anni

MOSTRA TUTTE LE DOMANDE

La Calabria (AFI: /kaˈlabrja/[6]; Calabria in calabrese, Καλαβρία (Kalavrìa) in grecanico, Kalabrì in arbëresh[7], Calabria in occitano), ufficialmente Regione Calabria, è una regione italiana a statuto ordinario dell'Italia meridionale di 1 836 512 abitanti,[3] con capoluogo Catanzaro. L'unico confine regionale si trova a nord, con la Basilicata, a sud-ovest lo stretto di Messina, la separa dalla Sicilia, ed è bagnata a est dal mar Ionio e a ovest dal mar Tirreno.[8]

Quick facts: Calabria regione a statuto ordinario, Localiz...
Calabria
regione a statuto ordinario
Regione Calabria
Calabria – Veduta
Calabria – Veduta
La Calabria vista dal satellite
Localizzazione
StatoBandiera dell'Italia Italia
Amministrazione
CapoluogoCatanzaro[1]
PresidenteRoberto Occhiuto (FI) dal 29-10-2021
Data di istituzione1948[2]
Territorio
Coordinate
del capoluogo
38°53′30.48″N 16°35′58.2″E
Altitudinemassima: 2 267 m
minima: 0 m s.l.m.
Superficie15 221,90 km²
Abitanti1 836 512[3] (30-11-2023)
Densità120,65 ab./km²
ProvinceCatanzaro, Cosenza, Crotone, Vibo Valentia, Reggio Calabria (città metropolitana)
Comuni404[4]
Regioni confinanti  Basilicata
Altre informazioni
LingueItaliano, arbëresh, grecanico, occitano
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2IT-78
Codice ISTAT18
Nome abitanticalabresi
Patronosan Francesco da Paola e san Bruno di Colonia (compatrono)
PIL(nominale) 33 965 mln [5]
PIL procapite(nominale) 17 200 [5](2017)
(PPA) 17 400 [5](2017)
Rappresentanza parlamentare13 deputati
10 senatori
Parte diMezzogiorno
Cartografia
Calabria – Localizzazione
Calabria – Localizzazione
Calabria – Mappa
Calabria – Mappa
Mappa della Calabria con le sue province
Sito istituzionale
Close

In Calabria ha origine il termine Italia, con cui gli antichi greci si riferivano un tempo all'istmo di Catanzaro.

Abitata sin dal paleolitico, grazie alla sua posizione strategica al centro del Mediterraneo ha visto il fiorire di numerose culture: enotria, ausonia, greca, bruzia, romana, bizantina, normanna. Quello greco rappresenta per la Calabria il periodo di massimo splendore, con la fondazione a partire dall'VIII secolo a.C. di numerose città che saranno per secoli fra le più ricche e culturalmente avanzate del loro tempo, costituendo il fulcro del territorio successivamente ribattezzato Magna Grecia dai conquistatori romani.

In epoca romana è parte della Regio III Lucania et Bruttii, una regione dell'Italia augustea. Dopo la guerra greco-gotica diviene e rimane per ben cinque secoli un dominio bizantino, recuperando pienamente il suo carattere ellenico. Fiorisce il cenobitismo, col sorgere in tutto il territorio di innumerevoli chiese, eremi e monasteri in cui i monaci basiliani calabro-greci si dedicano alla trascrizione. A partire dal periodo bizantino la Calabria diventa la più importante area d'Europa per la produzione e lavorazione della seta. Nell'XI secolo, l'avvento dei normanni dà il via a un lento processo di latinizzazione della regione, che inizia a seguire le sorti del resto del Meridione: farà parte del Regno di Sicilia, del Regno di Napoli e del Regno delle Due Sicilie, prima di convergere nell'Italia unita.

Nell'area della Bovesìa esistono ancora delle comunità di lingua grecanica, variante locale della lingua greca. Nella parte centro-settentrionale della penisola sono invece numerosi i comuni di lingua arbëreshe, variante locale della lingua albanese. Vi è inoltre a Guardia Piemontese una minoranza di lingua occitana.

Oops something went wrong: