cover image

La Spagna, ufficialmente Regno di Spagna (in spagnolo Reino de España; in basco Espainiako Erresuma; in catalano Regne d'Espanya), è uno Stato sovrano, membro dell'Unione europea dal 1986. Monarchia costituzionale, la Spagna si trova all'estremità occidentale dell'Europa e occupa la quasi totalità della penisola iberica. Ha una superficie di 505941 km²[3] e nel 2020 contava 47 431 256 abitanti. Confina a nord-est con la Francia (da cui è separata dalla catena dei Pirenei) e Andorra, a sud con il possedimento britannico di Gibilterra, a ovest con il Portogallo e, tramite le sue exclave di Ceuta e Melilla, con il Marocco. È inoltre bagnata a nord dall'oceano Atlantico e a sud dal mar Mediterraneo.

Quick facts: Spagna, Dati amministrativi, Nome completo, N...
Spagna
Spagna - Localizzazione
La Spagna (verde scuro) nell'Unione europea (verde chiaro)
Dati amministrativi
Nome completoRegno di Spagna
Nome ufficialeReino de España
Lingue ufficialiSpagnolo castigliano
CapitaleMadrid  (3223334 ab. / 2019)
Politica
Forma di governoMonarchia parlamentare
ReFilippo VI
Presidente del GovernoPedro Sánchez
Indipendenza20 gennaio 1479[1]
Proclamazione22 novembre 1975[2]
Ingresso nell'ONU14 dicembre 1955
Ingresso nell'UE1º gennaio 1986
Superficie
Totale504645[3] km² (53º)
% delle acque1,04%
Popolazione
Totale46769864[4] ab. (02-05-2021) (31º)
Densità94 ab./km²
Tasso di crescita−0,30% (2019)[5]
Nome degli abitantiSpagnoli
Geografia
ContinenteEuropa, Africa (Isole Canarie, Plazas de soberanía)
Confini
Fuso orario
Economia
Valutaeuro
PIL (nominale)1 425 865[6] milioni di $ (2018) (13º)
PIL pro capite (nominale)30 697[6] $ (2018 stima) (30º)
PIL (PPA)1 864 419[6] milioni di $ (2018) (14º)
PIL pro capite (PPA)40 138[6] $ (2018 stima) (32º)
ISU (2020)0,904 (molto alto) (25º)
Fecondità1,4 (2010)[7]
Consumo energetico0,59 kWh/ab. anno
Varie
Codici ISO 3166ES, ESP, 724
TLD.es
Prefisso tel.+34
Sigla autom.E
Inno nazionaleMarcha Real
Festa nazionale12 ottobre
Spagna - Mappa
Evoluzione storica
Stato precedente Spagna
 
Close

In ambito internazionale la Spagna ha contenziosi territoriali con il Marocco (per Ceuta e Melilla). Alla Spagna appartiene infine l'exclave di Llívia, così come l'isola dei Fagiani nel fiume Bidasoa (in condominio con la Francia).

La capitale del Paese è Madrid, che ricopre tale funzione ininterrottamente dal 1561, salvo un quinquennio tra il 1601 e il 1606. La lingua ufficiale dello Stato è lo spagnolo[8]; altre lingue (es. catalano, basco) o dialetti (es. valenzano), sono, come recita la costituzione, «ufficiali nell'ambito delle rispettive comunità autonome conformemente ai propri statuti».

In alcune fasi importanti della storia europea la Spagna ha detenuto un ruolo significativo, come nel periodo della Reconquista, nel quale i regni cristiani delle regioni interne della Penisola iberica respinsero progressivamente dal territorio gli occupanti arabi che, insediatisi in Iberia fin dall'VIII secolo, furono definitivamente allontanati nel 1492, a opera di Ferdinando d'Aragona e Isabella di Castiglia.

Da inizio XVI fino a inizio XIX secolo la monarchia spagnola fu a capo di un vasto impero coloniale che si estendeva in tutti e cinque i continenti. Ridottosi drasticamente in estensione e popolazione, tale impero riuscì tuttavia a sopravvivere fino alla fine del XIX secolo (guerra ispano-americana) e oltre. Tra il 1808 e il 1812 la vittoriosa ribellione del popolo spagnolo contro Giuseppe Bonaparte, che Napoleone aveva insediato sul trono di Spagna per annettersi di fatto anche la penisola iberica, pose le basi per l'avvio della lenta rinascita e modernizzazione della Spagna, tuttavia interrotta per un quarantennio a seguito della guerra civile del 1936 contro il governo repubblicano spagnolo condotta da forze golpiste appoggiate dal Vaticano e dai governi nazifascisti di Italia e Germania; tra il 1936 e il 1975 la Spagna conobbe la dittatura di Francisco Franco e solo alla morte di quest'ultimo il Paese tornò alla democrazia con il ritorno a un sistema parlamentare e l'insediamento al trono del sovrano Juan Carlos di Borbone; il processo di democratizzazione del Paese si consolidò con l'entrata della Spagna nella comunità economica europea nel 1986 e, a seguire, nell'Unione europea.

Al 2022 il sovrano del Paese è Filippo VI, della dinastia dei Borbone-Spagna, subentrato nel 2014 a suo padre Juan Carlos, che abdicò alle sue funzioni dopo 38 anni di regno. Il primo ministro è altresì il socialista Pedro Sánchez, capo del governo dal 2018.

Oops something went wrong: